Addio Google+, chiusura confermata nel 2019

Ormai è ufficiale, Google Plus chiude i battenti: non ha sicuramente aiutato mettere a rischio i dati di mezzo milione di utenti; ecco cosa è successo.

Qualcuno di voi ha mai davvero utilizzato Google Plus? Se la risposta è no, allora la notizia che segue non vi sconvolgerà la giornata; se invece utilizzavate Google+ quotidianamente, quanto segue potrebbe non farvi molto piacere. Il social network di Mountain View chiuderà i battenti della versione consumer il prossimo anno, e ormai è cosa fatta. 

Google Plus, o Google+ a seconda di come vi piaccia scriverlo o leggerlo, chiuderà il prossimo Agosto 2019: la società non trova motivi validi per mantenere attiva la sezione consumer, dato l’utilizzo molto esiguo da parte dell’utenza, basti pensare che il 90% delle sessioni sulla piattaforma ha una durata inferiore ai cinque secondi. Praticamente gli utenti accedono a Google Plus, si accertano che la piattaforma è ancora attiva, e poi vanno via: toccata e fuga. 

Probabilmente la decisione della chiusura di Google+ da parte di Google è arrivata anche in seguito ad un recente scandalo: un bug avrebbe esposto i dati di circa mezzo milione di utenti tra il 2015 e il 2018, anche se l’azienda ha dichiarato che non ci sono evidenze che effettivamente i dati siano stati sottratti da aziende terze; ma sicuramente la questione della privacy è uno di quegli argomenti su cui ultimamente non si scherza nel mondo dell’internet. 

Bisogna comunque annotare che il canale enterprise di Google Plus, dedicato specificamente alle aziende, continuerà invece a funzionare e ad arricchirsi di nuove funzionalità.